fbpx

Cosa sono i fermenti lattici, perchè sono importanti e come assumerli?

I fermenti lattici (probiotici) sono dei batteri che vivono all’interno del nostro organismo, definiti anche “batteri buoni”, che si nutrono attraverso il cibo che mangiamo. Producono acido lattico e arrivano vivi nell’intestino perché resistono all’azione digestiva aiutandoci a ripristinare la flora intestinale. Possono essere assunti sia per curare stati infettivi e infiammatori a carico di stomaco e intestino (stipsi o diarrea), spesso causati da fattori emozionali come lo stress o cattive abitudini: alimentazione non corretta, fumo, alcool, assunzione di farmaci (soprattutto antibiotici), sia per prevenire, aiutando le difese immunitarie e arricchendo i batteri della flora intestinale; sono quindi essenziali per ripristinare la flora intestinale che svolge importanti funzioni per il nostro organismo: mantiene integra la mucosa dell’intestino, protegge dai batteri patogeni, favorisce la digestione e aiuta a sintetizzare importanti vitamine come la vitamina B12 e la vitamina K. I fermenti lattici li troviamo in diverse formulazioni: bustine, capsule, flaconcini, l’importante è scegliere quelli che contengono almeno un miliardo di fermenti lattici vivi per essere sicuri che arriveranno nel nostro intestino agendo in maniera efficace. È importante assumerli almeno per un mese, in modo da favorire una corretta crescita e proliferazione dei batteri buoni. In fase preventiva va bene anche una somministrazione al giorno mentre, in caso di cura, anche due o tre volte al giorno almeno mezz’ora prima dei pasti principali, perché agiscono meglio a stomaco vuoto in quanto l’azione degli acidi dello stomaco è limitata, così da far arrivare i fermenti nel colon senza interferenze. Oltre ad assumere i fermenti lattici in maniera regolare, sia come prevenzione che come cura, per mantenere in buona salute l’intestino è necessario fare attività fisica in maniera costante , bere molta acqua e seguire una sana ed equilibrata  alimentazione  a base di verdura, cereali integrali, legumi e frutta e cibi ricchi di fibre.