fbpx

Mangiare carboidrati fa ingrassare? Tutto quello che non sapevi!

Molti si pongono la domanda se mangiare carboidrati di sera faccia ingrassare o meno.

Nelle diete fai da te si commette l’errore di eliminare i carboidrati, privando in questo modo l’organismo di un importante fonte di energia. La pasta è comunemente prescritta da professionisti nutrizionisti che adottano la dieta di tipo mediterranea, un regime alimentare sano, equilibrato e completo dalle comprovate azioni benefiche sullo stato di salute. Prevede infatti un più ampio consumo di alimenti di origine vegetale (pane, pasta, legumi, frutta, verdura e ovviamente pasta) rispetto a quelli di origine animale (tra cui bisogna preferire carni bianche e pesce), tra cui anche la pasta. Mangiando piatti unici in abbinamento a frutta e verdura si assicura l’assunzione di tutti i nutrienti necessari per l’organismo: in questo senso la pasta è l’alimento ideale, per esempio in abbinamento a verdure condite preferibilmente con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva. Sicuramente questo è un valido motivo per cui le nuove generazioni sono così affezionate alla pasta: sana, pratica, versatile e veloce da preparare.

Senza dubbio se tutti i pasti della giornata sono equilibrati e il bilancio calorico è rispettato, i carboidrati a cena non fanno ingrassare.  Studi scientifici hanno inoltre dimostrato che la pasta stimola la produzione di leptina, l’ormone della sazietà e di adiponectina, che regola a sua volta la produzione di insulina. Inoltre grazie al triptofano, viene stimolata la produzione di serotonina e melatonina, le sostanze che favoriscono il buon umore.

La pasta di semola di grano duro è un alimento ricco di carboidrati ma povero di grassi, se condito nel modo giusto risulta anche più digeribile e mantiene più a lungo il senso di sazietà rispetto al pane. Quindi il segreto per un’alimentazione corretta non è evitare la pasta, ma fare i giusti abbinamenti e utilizzare i giusti condimenti che consentano di gustarla anche la sera.

Sicuramente la “dose fa il veleno”, quindi mangiarla sì, ma senza esagerare con la quantità. Altro accorgimento occhio ai condimenti, prediligi sempre condimenti poco elaborati, magari a base di verdure di stagione. Non esagerare con l’olio, un cucchiaino a crudo è sufficiente, utilizza le spezie e riduci il quantitativo di sale, darai maggior sapidità ai piatti senza calorie. Mangiala al dente, se troppo cotta l’amido della pasta si trasforma in glucosio e andrà ad innalzare i livelli di glicemia nel sangue.