fbpx

ALIMENTAZIONE IN VIAGGIO: ALCUNI CONSIGLI PRATICI

Come continuare a seguire la propria “dieta” anche quando le abitudini cambiano?
Apparentemente è molto difficile consumare i pasti previsti dal proprio piano alimentare durante un viaggio o in vacanza. Tuttavia ci sono dei piccoli accorgimenti che possiamo adottare per organizzare al meglio la nostra alimentazione anche quando siamo in viaggio.
Prima di pensare ad organizzare i nostri pasti dovremmo porci alcune semplici domande:
* Avrò modo di dedicare un po’ di tempo al pasto e di mangiare seduto?
* Quanto durerà il viaggio?
* Con quale mezzo viaggerò?
* Avrò la possibilità di fare pasti principali e spuntini?
Una volta messa a fuoco la situazione, possiamo pensare a quale sia il metodo migliore per conservare e consumare il proprio pasto.
Per un lungo viaggio, che sia in auto o in treno, le mie soluzioni preferite sono 2:

1. Un classico panino: ciò a cui più spesso pensiamo quando prevediamo di dover organizzare un “pranzo al sacco”! Il panino infatti è pratico, semplice, veloce da mangiare e soprattutto buono! Inoltre con la giusta ricetta un buon panino non avrà nulla da invidiare ad un tradizionale pasto completo. Nelle mie ricette di panini inserisco sempre, oltre ad un ottimo pane, preziosa fonte di carboidrati, una fonte di proteine, una di grassi e delle verdure. Non è detto, inoltre, che un panino debba contenere solo i classici affettati! Avete mai provato un panino con il pesce? Vi assicuro che è davvero delizioso, soprattutto se accompagnato da verdure grigliate e dal giusto condimento. Un consiglio speciale: puoi sostituire anche il pane con la piadina, se ti piace di più!
2. Un portavivande. È la soluzione perfetta se preferisci degli alimenti da consumare da seduto, potendo utilizzare un piano d’appoggio e delle posate. In questo caso potrai sbizzarrirti e preparare davvero di tutto. Puoi creare piatti unici oppure scegliere un portavivande con degli scompartimenti per tenere separati i diversi alimenti, per esempio un cereale, una verdura e una fonte di proteine. Se opti per portare con te un portavivande con il tuo pasto, apprezzerai probabilmente l’idea di preparare delle pietanze che diano il meglio di sé se consumate fredde, come insalate di riso o altri cereali ma anche insalate di pasta.

Anche se hai organizzato bene i pasti, non dimenticare gli spuntini! In questo caso sarà semplice preparare delle vaschette con frutta fresca già tagliata o delle bustine con della frutta secca al naturale. Potrai usare anche un porta vivande per portare il tuo spuntino, separando per esempio lo yogurt dai cereali o dalla frutta secca.
E una volta arrivato a destinazione?
Non dimenticare di assaporare i cibi tipici del luogo, senza privarti di ciò che ti incuriosisce o stuzzica l’appetito e il gusto!