fbpx

Uncategorized

Che dieta seguire quando si assume il cortisone?

Il cortisone è un farmaco che ha funzioni simili al cortisolo, un ormone naturalmente prodotto come risposta a condizioni di stress, sia fisico che mentale dalle ghiandole surrenali. Il corpo con questi segnali cerca di aumentare la disponibilità a livello ematico delle molecole che più sono utili per rispondere ad un eventuale pericolo. Frequentemente si associa ad un incremento della fame ed è più facile accumulare peso. In questo contesto è utile inserirsi, con un’alimentazione e uno stile di vita, che siano in grado di inviare dei segnali positivi, che rassicurino l’organismo sulla presenza di nutrienti per svolgere a pieno regime le sue funzioni e che siano in grado di modulare la sensazione di fame. E’ fondamentale quindi seguire una dieta sana ed equilibrata, fare i 5 pasti al giorno( colazione, pranzo , cena e lo spuntino di metà mattina e di metà pomeriggio), mai saltare la colazione per il suo potente ruolo nei controlli ormonali legati al metabolismo e all’ assunzione di cibo, sarà di supporto per partire con energia e controllare la fame durante la giornata.

Quando sei a dieta e hai una voglia matta di dolci. Come fare?

Una sana alimentazione prevede sì l’utilizzo di tutti gli alimenti, ma nelle giuste quantità. È risaputo che mangiare dolci ” fa ingrassare”, specie se si eccede nel quantitativo. I dolci hanno un altissimo indice glicemico, vanno ad innalzare in modo repentino i livelli di insulina e a favorire il deposito di grasso.
È dimostrato scientificamente che seguire una dieta variata, che comprende alimenti provenienti da tutti i gruppi alimentari,mantiene il nostro organismo in salute e riduce l’insorgenza di malattie. Non bisogna commettere l’errore di credere che limitarsi a mangiare solo alcuni cibi porti gli stessi benefici ottenuti con una dieta mediterranea. Solo dalla presenza di tutti gli alimenti sia di origine vegetale che animale, si ottiene la completezza e l’equilibrio nutrizionale.
Quindi si al un elevato consumo di frutta e verdura di stagione, legumi e cereali, ad un moderato consumo di carni bianche e rosse, pesce, uova, formaggi.
Per quanto riguarda il dolce, è concesso solo 1 volta a settimana( cornetto a colazione) e mai a fine giornata.

Quanto è importante la dieta di mantenimento per non riprendere peso ?

Una sana alimentazione prevede sì l’utilizzo di tutti gli alimenti, ma nelle giuste quantità. È risaputo che mangiare dolci ” fa ingrassare”, specie se si eccede nel quantitativo. I dolci hanno un altissimo indice glicemico, vanno ad innalzare in modo repentino i livelli di insulina e a favorire il deposito di grasso.
È dimostrato scientificamente che seguire una dieta variata, che comprende alimenti provenienti da tutti i gruppi alimentari,mantiene il nostro organismo in salute e riduce l’insorgenza di malattie. Non bisogna commettere l’errore di credere che limitarsi a mangiare solo alcuni cibi porti gli stessi benefici ottenuti con una dieta mediterranea. Solo dalla presenza di tutti gli alimenti sia di origine vegetale che animale, si ottiene la completezza e l’equilibrio nutrizionale.
Quindi si al un elevato consumo di frutta e verdura di stagione, legumi e cereali, ad un moderato consumo di carni bianche e rosse, pesce, uova, formaggi.
Per quanto riguarda il dolce, è concesso solo 1 volta a settimana( cornetto a colazione) e mai a fine giornata.

Qual è la frequenza cardiaca ottimale per bruciare calorie ?

Una sana alimentazione prevede sì l’utilizzo di tutti gli alimenti, ma nelle giuste quantità. È risaputo che mangiare dolci ” fa ingrassare”, specie se si eccede nel quantitativo. I dolci hanno un altissimo indice glicemico, vanno ad innalzare in modo repentino i livelli di insulina e a favorire il deposito di grasso.
È dimostrato scientificamente che seguire una dieta variata, che comprende alimenti provenienti da tutti i gruppi alimentari,mantiene il nostro organismo in salute e riduce l’insorgenza di malattie. Non bisogna commettere l’errore di credere che limitarsi a mangiare solo alcuni cibi porti gli stessi benefici ottenuti con una dieta mediterranea. Solo dalla presenza di tutti gli alimenti sia di origine vegetale che animale, si ottiene la completezza e l’equilibrio nutrizionale.
Quindi si al un elevato consumo di frutta e verdura di stagione, legumi e cereali, ad un moderato consumo di carni bianche e rosse, pesce, uova, formaggi.
Per quanto riguarda il dolce, è concesso solo 1 volta a settimana( cornetto a colazione) e mai a fine giornata.

Quali alimenti possiamo consumare con più frequenza?

Una sana alimentazione prevede sì l’utilizzo di tutti gli alimenti, ma nelle giuste quantità. È risaputo che mangiare dolci ” fa ingrassare”, specie se si eccede nel quantitativo. I dolci hanno un altissimo indice glicemico, vanno ad innalzare in modo repentino i livelli di insulina e a favorire il deposito di grasso.
È dimostrato scientificamente che seguire una dieta variata, che comprende alimenti provenienti da tutti i gruppi alimentari,mantiene il nostro organismo in salute e riduce l’insorgenza di malattie. Non bisogna commettere l’errore di credere che limitarsi a mangiare solo alcuni cibi porti gli stessi benefici ottenuti con una dieta mediterranea. Solo dalla presenza di tutti gli alimenti sia di origine vegetale che animale, si ottiene la completezza e l’equilibrio nutrizionale.
Quindi si al un elevato consumo di frutta e verdura di stagione, legumi e cereali, ad un moderato consumo di carni bianche e rosse, pesce, uova, formaggi.
Per quanto riguarda il dolce, è concesso solo 1 volta a settimana( cornetto a colazione) e mai a fine giornata.

Chi ha problemi alla tiroide che tipo di dieta può seguire ?

Una sana alimentazione prevede sì l’utilizzo di tutti gli alimenti, ma nelle giuste quantità. È risaputo che mangiare dolci ” fa ingrassare”, specie se si eccede nel quantitativo. I dolci hanno un altissimo indice glicemico, vanno ad innalzare in modo repentino i livelli di insulina e a favorire il deposito di grasso.
È dimostrato scientificamente che seguire una dieta variata, che comprende alimenti provenienti da tutti i gruppi alimentari,mantiene il nostro organismo in salute e riduce l’insorgenza di malattie. Non bisogna commettere l’errore di credere che limitarsi a mangiare solo alcuni cibi porti gli stessi benefici ottenuti con una dieta mediterranea. Solo dalla presenza di tutti gli alimenti sia di origine vegetale che animale, si ottiene la completezza e l’equilibrio nutrizionale.
Quindi si al un elevato consumo di frutta e verdura di stagione, legumi e cereali, ad un moderato consumo di carni bianche e rosse, pesce, uova, formaggi.
Per quanto riguarda il dolce, è concesso solo 1 volta a settimana( cornetto a colazione) e mai a fine giornata.

Perchè si perde peso solo la prima settimana di dieta ?

Una sana alimentazione prevede sì l’utilizzo di tutti gli alimenti, ma nelle giuste quantità. È risaputo che mangiare dolci ” fa ingrassare”, specie se si eccede nel quantitativo. I dolci hanno un altissimo indice glicemico, vanno ad innalzare in modo repentino i livelli di insulina e a favorire il deposito di grasso.
È dimostrato scientificamente che seguire una dieta variata, che comprende alimenti provenienti da tutti i gruppi alimentari,mantiene il nostro organismo in salute e riduce l’insorgenza di malattie. Non bisogna commettere l’errore di credere che limitarsi a mangiare solo alcuni cibi porti gli stessi benefici ottenuti con una dieta mediterranea. Solo dalla presenza di tutti gli alimenti sia di origine vegetale che animale, si ottiene la completezza e l’equilibrio nutrizionale.
Quindi si al un elevato consumo di frutta e verdura di stagione, legumi e cereali, ad un moderato consumo di carni bianche e rosse, pesce, uova, formaggi.
Per quanto riguarda il dolce, è concesso solo 1 volta a settimana( cornetto a colazione) e mai a fine giornata.

Cos’è la dieta chetogenica e quali effetti ha sulla nostra alimentazione

Una sana alimentazione prevede sì l’utilizzo di tutti gli alimenti, ma nelle giuste quantità. È risaputo che mangiare dolci ” fa ingrassare”, specie se si eccede nel quantitativo. I dolci hanno un altissimo indice glicemico, vanno ad innalzare in modo repentino i livelli di insulina e a favorire il deposito di grasso.
È dimostrato scientificamente che seguire una dieta variata, che comprende alimenti provenienti da tutti i gruppi alimentari,mantiene il nostro organismo in salute e riduce l’insorgenza di malattie. Non bisogna commettere l’errore di credere che limitarsi a mangiare solo alcuni cibi porti gli stessi benefici ottenuti con una dieta mediterranea. Solo dalla presenza di tutti gli alimenti sia di origine vegetale che animale, si ottiene la completezza e l’equilibrio nutrizionale.
Quindi si al un elevato consumo di frutta e verdura di stagione, legumi e cereali, ad un moderato consumo di carni bianche e rosse, pesce, uova, formaggi.
Per quanto riguarda il dolce, è concesso solo 1 volta a settimana( cornetto a colazione) e mai a fine giornata.

È giusto eliminare la pasta per perdere peso?

Una sana alimentazione prevede sì l’utilizzo di tutti gli alimenti, ma nelle giuste quantità. È risaputo che mangiare dolci ” fa ingrassare”, specie se si eccede nel quantitativo. I dolci hanno un altissimo indice glicemico, vanno ad innalzare in modo repentino i livelli di insulina e a favorire il deposito di grasso.
È dimostrato scientificamente che seguire una dieta variata, che comprende alimenti provenienti da tutti i gruppi alimentari,mantiene il nostro organismo in salute e riduce l’insorgenza di malattie. Non bisogna commettere l’errore di credere che limitarsi a mangiare solo alcuni cibi porti gli stessi benefici ottenuti con una dieta mediterranea. Solo dalla presenza di tutti gli alimenti sia di origine vegetale che animale, si ottiene la completezza e l’equilibrio nutrizionale.
Quindi si al un elevato consumo di frutta e verdura di stagione, legumi e cereali, ad un moderato consumo di carni bianche e rosse, pesce, uova, formaggi.
Per quanto riguarda il dolce, è concesso solo 1 volta a settimana( cornetto a colazione) e mai a fine giornata.

Iniziare la giornata con sana colazione

Una sana alimentazione prevede sì l’utilizzo di tutti gli alimenti, ma nelle giuste quantità. È risaputo che mangiare dolci ” fa ingrassare”, specie se si eccede nel quantitativo. I dolci hanno un altissimo indice glicemico, vanno ad innalzare in modo repentino i livelli di insulina e a favorire il deposito di grasso.
È dimostrato scientificamente che seguire una dieta variata, che comprende alimenti provenienti da tutti i gruppi alimentari,mantiene il nostro organismo in salute e riduce l’insorgenza di malattie. Non bisogna commettere l’errore di credere che limitarsi a mangiare solo alcuni cibi porti gli stessi benefici ottenuti con una dieta mediterranea. Solo dalla presenza di tutti gli alimenti sia di origine vegetale che animale, si ottiene la completezza e l’equilibrio nutrizionale.
Quindi si al un elevato consumo di frutta e verdura di stagione, legumi e cereali, ad un moderato consumo di carni bianche e rosse, pesce, uova, formaggi.
Per quanto riguarda il dolce, è concesso solo 1 volta a settimana( cornetto a colazione) e mai a fine giornata.

Frutta e dolci nemici della dieta?

Una sana alimentazione prevede sì l’utilizzo di tutti gli alimenti, ma nelle giuste quantità. È risaputo che mangiare dolci ” fa ingrassare”, specie se si eccede nel quantitativo. I dolci hanno un altissimo indice glicemico, vanno ad innalzare in modo repentino i livelli di insulina e a favorire il deposito di grasso.
È dimostrato scientificamente che seguire una dieta variata, che comprende alimenti provenienti da tutti i gruppi alimentari,mantiene il nostro organismo in salute e riduce l’insorgenza di malattie. Non bisogna commettere l’errore di credere che limitarsi a mangiare solo alcuni cibi porti gli stessi benefici ottenuti con una dieta mediterranea. Solo dalla presenza di tutti gli alimenti sia di origine vegetale che animale, si ottiene la completezza e l’equilibrio nutrizionale.
Quindi si al un elevato consumo di frutta e verdura di stagione, legumi e cereali, ad un moderato consumo di carni bianche e rosse, pesce, uova, formaggi.
Per quanto riguarda il dolce, è concesso solo 1 volta a settimana( cornetto a colazione) e mai a fine giornata.

Quanto è importante essere costanti nella dieta?

Quanto è importate essere costante nella dieta per raggiungere i propri obiettivi La costanza è il primo passo per raggiungere un obiettivo. Stare lontano dalle tentazioni vi aiuterà a non caderci dentro. Per prima cosa deve esserci una forte motivazione personale, “volere è potere”. Per mia esperienza personale per mantenerla costante occorre avere un obiettivo …

Quanto è importante essere costanti nella dieta? Leggi altro »

Gravidanza e alimentazione. Tutto quello che devi sapere!

Gravidanza e alimentazione. Quello che devi sapere… Una corretta alimentazione aiuta a mantenersi in salute durante tutta la vita, ma in gravidanza e durante l’allattamento mangiare assume una importanza del tutto particolare. Sarebbe necessario nel suo caso un’attenta anamnesi, valutazione antropometrica e nutrizionale, per poterle dare de consigli mirati e adeguati. In linea generale le …

Gravidanza e alimentazione. Tutto quello che devi sapere! Leggi altro »

La carne nella nostra dieta, bianca o rossa ?

La carne nella nostra dieta, quale preferire? Legumi, frutta, verdura, olio extravergine d’oliva e cereali. Ma anche carne, pesce, uova e salumi(fesa di tacchino e bresaola).Gli alimenti di origine animale non possono mancare in un regime alimentare equilibrato. La dieta mediterranea di basa sulla varietà e su uno spiccato equilibrio nutrizionale che prevede il consumo …

La carne nella nostra dieta, bianca o rossa ? Leggi altro »

Attività fisica e riduzione del peso corporeo

Perchè nonostante l’attività fisica non perdo peso? Bisognerebbe capire  il tipo di alimentazione, il fabbisogno alimentare, il dispendio energetico , il  tipo di dieta che si segue e la sua esecuzione e se ci sono state eventualmente eccezioni durante il percorso dimagrante. Senza dubbio seguire una sana ed equilibrata alimentazione e associare una costante attività …

Attività fisica e riduzione del peso corporeo Leggi altro »

A quale frequenza cardiaca il metabolismo si attiva e inizia a bruciare calorie?

A quale frequenza cardiaca il metabolismo si attiva e inizia a bruciare calorie? La frequenza cardiaca cambia a seconda dell’età, del sesso, della forma fisica e dipende da quanto ci muoviamo, in quanto aumenta con l’aumentare dell’intensità di allenamento. Per perdere peso, attivare il metabolismo, bisogna lavorare in lipolisi, significa quindi obbligare l’organismo ad attingere …

A quale frequenza cardiaca il metabolismo si attiva e inizia a bruciare calorie? Leggi altro »

Cos’è la dieta dissociata? Facciamo chiarezza!

Cos’è la dieta dissociata ? Facciamo chiarezza Gli squilibri ormonali incidono su tutto l’organismo, anche sulla forma fisica. Ovviamente per ogni disturbo di natura ormonale, esiste una dieta costituita dalla giusta combinazione di alimenti,  che sarà diversa da caso a caso. Di conseguenza il modello alimentare da seguire non è lo stesso per tutti, vi …

Cos’è la dieta dissociata? Facciamo chiarezza! Leggi altro »

Cos’è la SIBO e quali consigli seguire per un’alimentazione equilibrata

Cos’è la SIBO e quali sono i consigli giusto per una corretta alimentazione La SIBO è definita come una  crescita eccessiva di batteri dell’intestino tenue. I sintomi più comuni sono: gonfiore addominale, meteorismo eruttazione, diarrea, nausea, vomito, dolori addominali. La dieta è di fondamentale importanza, perchè i cibi che ingeriamo hanno il potere di nutrire …

Cos’è la SIBO e quali consigli seguire per un’alimentazione equilibrata Leggi altro »

Morbo di Crohn – Come conviverci e quali alimenti evitare.

Morbo di Crohn – Come conviverci e quali alimenti evitare E’ una patologia infiammatoria cronica a carico sia dell’intestino che di altri tratti dell’apparato digerente, coinvolgendo qualsiasi tratto dalla bocca al retto. Le zone colpite sono gonfie, infiammate, ulcerose e non di rado necrotizzanti, tanto da rendere a volte necessario l’intervento chirurgico. Le cause non …

Morbo di Crohn – Come conviverci e quali alimenti evitare. Leggi altro »

Dieta di mantenimento, menopausa e variazioni di peso corporeo

Dieta di mantenimento, menopausa e variazioni di peso corporeo La dieta di mantenimento è un regime alimentare controllato, che ti consente di mantenere il peso forma raggiunto con la dieta dimagrante. Viene conservato uno stile dietetico sano ed equilibrato per mantenere il giusto equilibrio tra la massa grassa e quella magra. È’ quindi una guida …

Dieta di mantenimento, menopausa e variazioni di peso corporeo Leggi altro »

Pancia e fianchi! Dieta e consigli della dott.ssa Longobucco

Pancia e fianchi ? Occhio a cosa mangiate! Siete in molte  a chiedermi se è possibile dimagrire nei punti critici: pancia, fianchi, cosce. Sono molti i fattori che possono incidere sugli accumuli adiposi, tra questi l’età, il sesso, fattori genetici, squilibri ormonali (un aumento di estrogeni nella donna favorisce l’accumulo di grasso su gambe e …

Pancia e fianchi! Dieta e consigli della dott.ssa Longobucco Leggi altro »

Fame nervosa? Come affrontare il problema

Fame nervosa? Come affrontare il problema Le cause che ci portano a mangiare  senza “controllo” anche se non si ha fame possono essere tante.Alla base c’è sicuramente un’ alterazione del meccanismo di controllo da parte dell’ipotalamo; ci sono infatti delle “sentinelle”nel cervello che avvertono il corpo quando il livello di zuccheri è troppo basso. Una …

Fame nervosa? Come affrontare il problema Leggi altro »

Tutte le proprietà e i benefici delle bucce di mela

Tutte le proprietà e i benefici delle bucce di mela La buccia della mela? Un potente sonnifero naturale. Con l’aiuto di Cinzia Longobucco, biologa nutrizionista a Bari, ti spieghiamo cosa contiene e come consumarla per sfruttarne appieno le proprietà calmanti e sedative. Il ruolo dei bromuri «Questa parte della mela è ricchissima di sostanze dall’azione …

Tutte le proprietà e i benefici delle bucce di mela Leggi altro »

Obesità ginoide. Cosa c’è da sapere

Obesità ginoide. Cosa c’è da sapere L’obesità ginoide, conosciuta anche come periferica, sottocutanea o a “pera” è tipicamente femminile, si caratterizza per una distribuzione delle masse adipose nella parte inferiore dell’addome, nelle regioni glutee e in quelle femorali. Per questo tipo di corporatura è molto importante seguire una sana ed equilibrata alimentazione e praticare una …

Obesità ginoide. Cosa c’è da sapere Leggi altro »

Colon irritabile. Quali cibi è consigliabile non assumere?

Colon irritabile. Quali cibi è consigliabile non assumere? La sindrome del colon irritabile è una patologia piuttosto comune, i sintomi sono principalmente: crampi, dolori addominali, nausea persistente, costipazione, dissenteria e alternanza di stipsi e diarrea. È molto importante quindi mangiare i cibi giusti e nelle giuste quantità. Si a tutte le verdure ma solo cotte, …

Colon irritabile. Quali cibi è consigliabile non assumere? Leggi altro »